Dario Pasero, un libro e tre testi inediti

Sul numero 107 della rivista IL SEGNALE DI MILANO, è uscita questa mia recensione a un libro di Dario Pasero. La pubblico qui unitamente a tre testi inediti che l'autore mi ha inviato. Lo ringrazio. Dario Pasero, Ubach e adrèit, Altre riflessioni poetiche piemontesi, puntoacapo 2016 Il centro ideale di questo modo di sentire la [...]

Annunci

Due nuove pubblicazioni: Argo, In aspre rime

Segnalo l'uscita di due importanti pubblicazioni per la poesia: ARGO, annuario di poesia 2016, lavoro assai composito e variegato sullo stato della poesia oggi.   Il mio lavoro si occupa di poesia siciliana: "Tra sicilianità e segno della madre". "Sebastiano Aglieco chiude la sezione L'Italia a pezzi, tracciando un ritratto della letteratura siciliana del Novecento, [...]

Rino Cavasino: lingua/acqua

Rino Cavasino, AMURUSANZA, coazinzolapress 2016 Vorrei subito dire che “Amurusanza” è uno dei libri in dialetto  più belli pubblicati negli ultimi anni, meritatamente insignito quest’anno del premio Salvo Basso. Merito a Coazinzolapress che l’ha pubblicato. Cavasino attinge a quella linea barocca che ha attraversato  la cultura europea in tutta l’ambiguità del suo spettro poetico ma occorrerebbe [...]

Patrizia Sardisco: esa esa

Patrizia Sardisco, CRIVU, plumelia edizioni 2016 E’ un dato di fatto, ormai, che il dialetto purifica l’italiano. Il titolo “crivu”, (setaccio) di questa opera prima, vincitrice del premio “Città di Marineo”, sottolinea, appunto, la cernita e il trattenimento - a parte i sassi grossi - delle impurie delle proprie vicende e di quelle della lingua. Il dialetto, secondo un pensiero [...]

Margherita Rimi: una lingua per arginare il male

Margherita Rimi, NOMI DI COSA, NOMI DI PERSONA, Marsilio 2015 Il libro inizia con testi "clinici" dedicati ai bambini: infanzia negata, genitorialità immatura, descrizioni di sintomatologie e sedute con davanti un foglio bianco su cui scrivere e disegnare. È dunque una poesia sospesa tra cronaca in presa diretta del trauma, tentativo di interpretarlo e riconsegnarlo [...]

Pentèlite, anno 3, numero 2

Sul numero 3 di Pentèlite, Scritture letterarie e divagazioni artistiche, un mio articolo su due capolavori della poesia siciliana del Novecento: Ancestrale di Goliarda Sapienza, La Vita Felilce, e Codice Siciliano, di Stefano D'Arrigo, Mesogea. Ringrazio per l'ospitalità i redattori e in particolare Massimiliano Magnano. INDICE: Una Nave, Un naufragio, Una scatola e tanti libri, [...]

Maurizio Casagrande: calda del fogo ca jen da soto

L'ultimo numero di LETTERATURA E DIALETTI,  ospita una mia recensione alla raccolta di Maurizio Casagrande vincitrice del premio Giorgi. Eccola. Maurizio Casagrande, Pa’ vèrghine ave, (Per averne api), Le Voci della Luna 2015 Il titolo di questo libro, vincitore dell'ultima edizione del premio Giorgi, ci rimanda, per dolcezza e contrasto di suono, all'esperienza, tutta virgiliana, [...]

Maurizio Noris, le resistenze della lingua

Maurizio Noris, RESISTENSE, INTERLINEA 2016 Per molti anni anni ho avuto una vecchia casa in val Brembana, nel bergamasco. Sono stato a contatto, quindi, con un dialetto impervio, incestato nel nero delle vallate, fatto di suoni che ricordano la durezza delle “U” del siciliano, ma più storpiati da una dieresi che fa oscillare la pronuncia [...]

Un tassello della poesia siciliana del novecento

“In questa Racìna di Sant’Antoni – prosegue il Di Giovanni, introducendoci alla sostanza del libro e focalizzando le ragioni della sua predilezione del dialetto – ho voluto analizzare un carattere e narrare la storia di una passione. Non la solita passione d’amore per la solita donna ma una passione per qualche cosa di più elevato, [...]

Nino De Vita: dove nessuno ha mai sentito un silenzio simile

Nino De Vita, A CCANCIU RI MARIA, Mesogea, 2015 Il racconto è un genere letterario che esige chiarezza di struttura, stacchi puliti da un blocco all'altro, caratteri ben individuati, sottotesto in forma portante di poetica. Si tratta di elementi che appartengono alla forma realistica tout court, si potrebbe obiettare, la quale, però, non è l'unica [...]

Marco Scalabrino su Titta Abbadessa

TITTA ABBADESSA, di Marco Scalabrino Ho incontrato Fina Abbadessa alcuni anni or sono a Trapani, la mia città, nelle circostanze di un concorso letterario. Quel pomeriggio lei conseguì il primo premio con un suo componimento in Italiano, la cui recitazione fu ben apprezzata. Io ero in platea, tra il nutrito e attento pubblico, e a [...]

Marco Scalabrino su Giovanni Formisano

Ripubblico il saggio di Marco Scalabrino su Giovanni Formisano in quanto il precedente post risulta mutilato di una parte consistente del lavoro. Giovanni Formisano poeta e commediografo di Marco Scalabrino “Catania, fra il 1880 e il 1920, pullulava di quotidiani (ben quattro) e periodici (più di cento) la gran parte dei quali umoristici. Alcuni ebbero [...]

Maurizio Casagrande, Tutto ciò che ho scritto

Maurizio Casagrande, SOTO 'A NOGARA, MA FORA STAJÒN, Sotto il noce, ma fuori stagione, La Vencedora 2015 La scrittura di Maurizio Casagrande è portatrice di una schiettezza che ha pochi paragoni: ruvida, popolare, perfino burbera, assolutamente autentica, costruita dentro le ragioni del proprio esistere - l'io che si scontra col mondo e nello stesso tempo [...]

Riassunti: Francesco Margani, parte terza

Francesco Margani, ALFABETO MINIMO, Raffaelli Editore, 2005, prefazione di Maria Attanasio In questo libro, pubblicato nel 2005, sembrano sciogliersi i nodi sintattici delle prove precedenti. Se si escluda la sezione LA TERRA, L'ESTATE, dedicata a Milo De Angelis, più chiara si è fatta la corrispondenza con le cose. Aleggia in queste pagine, la malinconia dell'essere, [...]

Un lavoro su Salvo Basso

Questo mio testo è stato pubblicato  in ARGO, annuario di poesia 2015; rappresenta un breve riassunto di un lavoro molto più ampio su Salvo Basso, ancora inedito.   Si segnala l'uscita di una recentissima antologia di testi Scriviriscriviri, Interlinea 2014, curata da Renato Pennisi e con una presentazione di Giovanni Tesio. Dimensione sociale e privata nella poetica [...]

Marco Scalabrino, GIOVANNI MELI

Marco  Scalabrino, GIOVANNI MELI, LA VITA E LE OPERE, Edizioni Repanum Fu dunque il Meli un arcade? di Marco Scalabrino Il poeta si accomiata dalla vita (Alessio Di Giovanni) con un senso di dubbio e d’irrequietezza che rimane alla base vera della sua filosofia e lo specchio più sincero della sua indole. Egli è via [...]

Piero Marelli: Il romanzo dei mesi

Piero Marelli, CARTA DI VETRO, pM* tipografo di poesia, 2014 Introduzione di Sebastiano Aglieco Piero Marelli e Diana Battagia Il romanzo dei mesi Seduti intorno al buio di gennaio per non pensare di vivere come l'inverno. Per non dimenticare a riconoscere "...la condanna degli alberi / che chiedono sottovoce un'altra resurrezione". E dunque in questa [...]