dal cellulare

vorrei dire questo: quando parlo di me, dei miei dubbi, inquietudini, rabbie…vorrei che s’intendessero queste parole più   come cose che riguardano gli altri che me. per quanto mi riguarda  sono esercizi di solitudine. la continuazione di questo blog sará solo “da uno spazio bianco”, una casa che sto giá preparando.