La scatola sonora n. 68

per i bambini, che un po' sono in un altro mondo, e ci vorrei andare anche io, perché questo mondo non mi piace per nulla... http://www.youtube.com/watch?v=LjT30-iGfYY

Annunci

La scatola sonora n. 65

Prima riflessione: Di bellezza si può anche morire ... Seconda riflessione: Opera minore, di "seconda mano", ma vogliamo paragonarla alla pochezza della musica che si sente in giro oggi? Terza riflessione: Provate ad ascoltare la prima parte di  quest'aria nel silenzio di un'estate torrida. Quarta riflessione: Natalie Dessay...ne esiste un'altra versione in rete con lei più [...]

La scatola sonora n. 63

Questa celebre aria è una preghiera. Norma si rivolge alla Luna, evidentemente una dea, pregandola di far tacere la voce della guerra, di portare la pace sulla terra. Bisogna ascoltarla col massimo abbandono possibile, e si avvertirà una lieve sensazione di vertigine e di reale rapimento.  Il suo fascino, forse, risiede in un misto di [...]

La scatola sonora n.60

      Certo, una delle cose più belle viste e ascoltate nella mia giovinezza, un atto di accusa assolutamente poetico sulla nostra civiltà, sullo sperpero, sull'ingiustizia, sul tempo, infine, dentro cui velocemente roviniamo... Da vedere e rivedere... Grande compositore Philip Glass, popolare e sofisticato, come dovrebbe essere. Da ascoltare le sue opere: Akenathon, per [...]

La scatola sonora n. 58

Questa è sicuramente la più bella rappresentazione moderna di un'opera di Rameau; nessun barocchismo, ricostruzione filologica della messinscena come se ne vedono, purtroppo, ma restituzione alla modernità dei valori musicali e drammatici. Tra l'altro credo di aver conosciuto Rameau proprio per questo dvd. Non lo comprai subito perché costava parecchi soldi, così il desiderio di [...]

La scatola sonora n. 57

Un altro finale che potrebbe essere considerato kick, ma è solo un punto di vista... Lei, costretta a farsi suora, Suor Angelica, viene a sapere di un figlio che le è stato sottratto e che è morto. Si avvelena. Nel delirio del pentimento, immagina di vedere questo bambino, mentre un coro di angeli l'accoglie. In realtà [...]

La scatola sonora 56

Il realismo musicale spesso ci mette davanti situazioni squallide, verissime, che la musica sa approfondire nei risvolti più intimi, facendo scattare la molla dell'auto riconoscimento e della pietas. Succede, per esempio, in questa celebre aria, fra le più note. Bisogna mettersi alle spalle tutto il bigottismo del già sentito, del già visto, per apprezzarla totalmente. Perché [...]

La scatola sonora 56

Questo è un documento straordinario e commovente. Si tratta dell'esecuzione della sinfonia  numero 1 di Malher, da parte dell'orchestra Sinfonica Nazionale dei bambini del Venezuela: dai 9 ai 15 anni circa. Video chiaramente da scaricare nella sua interezza. ... E una riflessione a freddo, commozione a parte. Che cosa sia l'espressione artistica, è un mistero. I [...]

La scatola sonora n. 56

L'incredibile scuola di musica del Venezuela...già. Basta guardare questo video e rendersi conto di che cosa sia l'arte nei luoghi in cui c'è deprivazione, e fame di bellezza e di riscatto. E la cosa che lascia senza parole è che questa orchestra sia composta da ragazzi e ragazze. A quale disastro culturale, civile e umano [...]

La scatola sonora n. 54

Nelle opere di Puccini a volte si sente il rischio della retorica, di un sentimentalismo tutto all'italiana. Dire  come egli riesca a mantenersi sempre in bilico controllando tutti i registri, è difficile. Un modo efficace probabilmente è il fatto che egli rimane sempre in contatto con le novità musicali della mittelleuropa ... Debussy, Malher, Strauss... è cosa nota, innestando queste [...]

La scatola sonora n. 53

Madame Butterfly è forse l'opera più profonda di Puccini, sia musicalmente, sia per la psicologia dei personaggi. Storia tremenda, come quasi tutte le storie di Puccini, ma questa più vera perché tratta da fatti che  accadevano veramente:  si andava nelle colonie dell'estremo oriente, si sposava una fanciulla, con il beneplacito dei parenti che ne ricevevano benessere [...]