La scatola sonora n. 63

Questa celebre aria è una preghiera. Norma si rivolge alla Luna, evidentemente una dea, pregandola di far tacere la voce della guerra, di portare la pace sulla terra.
Bisogna ascoltarla col massimo abbandono possibile, e si avvertirà una lieve sensazione di vertigine e di reale rapimento.  Il suo fascino, forse, risiede in un misto di nenia e di grazia, di desiderio di innocenza e di pianto. Forse l’aria per soprano più bella di tutto il melodramma. Da cantare e da ascoltare col necessario sentimento di commozione tutte le volte che gli uomini si abbandonano al dio del sangue e della vendetta. Tra le infinite interpretazioni, scelgo questa di Maria Callas.

Annunci

One Reply to “La scatola sonora n. 63”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...