Gianluca Massimini: della coppia

Gianluca Massimini, CHE COSA SIAMO, CHE COSA NON SIAMO, Racconti. Lampi di Stampa 2016 In questi racconti, Gianluca Massimini indaga i fragili rapporti di coppia nella nostra contemporaneità. Lo fa con uno stile sobrio e sicuro, tutto concentrato nel rendere il realismo delle situazioni senza appesantire le storie di connotazioni personali ma stando sempre dentro [...]

Annunci

Andrea Ricupito: un romanzo

Ricevo dal signor Andrea, nonno di una mia alunna ed ex insegnante, questo suo romanzo con una bellissima dedica. Lo ringrazio di cuore. Andrea Ricupito, OLTRE I SILENZI DI WADOWICE, Scala Editrice Il libro racconta la travagliata epopea di Monika e Dimitri e dei loro due figli, Andrzej e Cassia. Fuggiti alle angherie del regime [...]

Una lettera e un romanzo

Rosa Salvia mi scrive questa lettera, che non commento perché si commenta da sé. La ringrazio molto. *** Caro Sebastiano, ho letto sul tuo prezioso blog “Compitu re vivi” della tua decisione coraggiosa e ‘controcorrente’ di uscire fuori da spazi digitali quali facebook e twitter. Ne sono rimasta piacevolmente sorpresa, forse perché mi pare di [...]

Christian Tito su ERA MIO PADRE, di Franz Krauspenhaar, Fazi 2008

" Andare nelle librerie spesso mi deprime...Dopo tre mesi , un libro nella maggior parte dei casi è un cadavere cartaceo decomposto, un'idea morta anche come oggetto. Che tristezza. Penso a tutta la fatica che c'è voluta per scriverli, molti di quei libri. Sono vita, sono sangue, sono lacrime, sono il pieno che riempie i [...]

Lorenzo Zumbo: un archetipo

Lorenzo Zumbo, MATER, Mesogea 2012 Una madre cieca muore, una figlia partorisce mentre la madre muore. Una casa, un'isola, gesti. Si potrebbe riassumere così "la trama" di questo primo libro in prosa di Lorenzo Zumbo, una prosa che non scaturisce dal racconto ma da una qualche urgenza misteriosa dell'essere: pregare, compiere rituali, elargire offerte poverissime [...]

Marco Scalabrino legge un testo di Lucia Grassiccia

Lucia Grassiccia, ELEVATOR, Prospero Editore 2013 di Marco Scalabrino Sei qui da due settimane. A parte il nome e il piano in cui abiti, so poco di te. Ho imparato a distinguere il tuo passo. Due settimane possono bastare. Mi sento felice. Per la prima volta qualcuno è lì dove sono anch’io. Prendi corpo nei [...]

Un intervento sul bellissimo libro di Marco Fregni

La ragione del dire di Fabio De Santis Marco Fregni Al di là di ogni Aldilà Edizioni Pendragon - 2013 Al di là di ogni Aldilà di Marco Fregni è un libro unico nello scenario letterario odierno, composto da sedici racconti sul tema della morte o meglio della narrazione dell'oltre-vita, dell'invenzione dell'Aldilà. Il mondo contemporaneo [...]

Marco Fregni: le infinite possibilità del raccontare

Marco Fregni, ALDILÀ DI OGNI ALDILÀ, Pendragon 2013 Dopo aver letto i bellissimi racconti di Marco Fregni, "Straordinarie visioni del tempo dopo il tempo umano", (Giorgio Barberi Squarotti) mi viene spontanea una considerazione sulla solitudine della condizione umana: soli sono gli uomini, nella sconsiderata libertà che si ritrovano tra le mani di poter pensare tutto [...]

Materiali da Land: Gian Marco Visconti

Gian Marco Visconti RACCONTI DELL'UOMO GRIGIO, edizioni progetto cultura 2008 Un uomo grigio; una casa grigia che si trasforma - in proporzioni e struttura - come le sinapsi di una mente; inventa stanze e le cancella, varia la direzione delle scale, una volta rivolte verso il soffitto, una volta verso la cantina. Si edifica lentamente [...]

Francesco Scaramozzino: variazioni intorno alla realtà

Francesco Scaramozzino, UNA BREVE STAGIONE, Il foglio clandestino 2010 Ci sono autori assai appartati la cui prosa ubbidisce a un’idea di verità spirituale che precede la parola stessa. Il lavoro, graduale e faticoso, contro una semplificazione della lingua, sia parlata che scritta, è messo in evidenza, quasi come cifra di poetica e necessità etica, dallo [...]

Francesca Scotti: chi sono?

Francesca Scotti, QUALCOSA DI SIMILE, pequod 2011 Chi sono i personaggi che abitano questi racconti? Chi sono, mi chiedo soprattutto; piuttosto che storie vivono. Le loro vicende sono spesso banali, attraversate da quella sublime e misteriosa casualità che almeno una volta nella vita abbiamo conosciuto tutti. Trame un po’ demodé che slittano ambiguamente verso l’idea [...]

Maurizio Gramegna: cosa vuol dire, oggi, resistere?

Maurizio Gramegna, CADUTI IN VOLO, puntoacapo 2009 "E’ nato come un racconto lungo e senza particolari intenti letterari. L'ho pensato come uno strumento per parlare ai giovani di resistenza senza retorica e per dire loro che siamo sempre noi a scegliere, anche se può voler dire sacrificare la nostra vita." Così Maurizio Gramegna mi presenta [...]

Guido Turco: Il più sotterraneo sentire

Guido Turco, 50 GIRI INTORNO AL SOLE, puntoacapo 2011 Questo piccolo pamphlet fatto di brevi prose e poesie, contiene riflessioni che rimangono attaccate alla pelle, necessarie come le parole dure che a volte ci vengono rivolte, o che rivolgiamo. Queste, per esempio: “Subiamo la fine e subiamo l’inizio. (…) Come il paesaggio più consueto ognuno [...]

Don De Lillo: BODYART

Don DeLillo, BODYART, Einaudi 2008 Confesso di essere rimasto turbato da questo romanzo breve di DeLillo, che qui suscita, emotivamente, domande importanti: che cosa succede al corpo, quando deve confrontarsi con un grande dolore? E all’artista, in particolare? L’arte diventa Bodyart, arte del corpo, letteralmente, testo scritto direttamente sulla propria carne; tutta la lingua ha [...]

una nuova voce: Alberto Frappa

Alberto Frappa, LA CONDANNA DEI TRE CAPITOLI, romanzo storico, edizioni segno 2009 Leggo poco i libri di narrativa. Sia perché sono dell’avviso, e non è opinione solo mia, che la poesia stia producendo prove molto più interessanti della narrativa, sia perché scrivere di poesia è diventato un vero e proprio lavoro che con testardaggine porto [...]

Giorgio Morale: Ridono ancora gli italiani?

Giorgio Morale, ACASADIDIO, Manni 2008 “Oggi ho aperto gli occhi e l’ho vista: la neve. Scende verticale, tirata giù dal suo peso, o dall’amore per la terra”. Sono parole che seguono un parto, dopo la nascita non prospettata, di una nuova vita, da imparare ad amare come compito e pegno di riscatto. Un raro passaggio [...]