La scatola sonora 23

Facciamo una incursione nel contemporaneo. E’ un pezzo di Pendereki, uno dei miei compositori preferiti, tra i più violenti musicalmente che si possano ascoltare, proprio perché violenti sono i nostri tempi. Ma anche dei più medioevali e barbari, basta ascoltare la passione secondo Luca. Questo è un pezzo dedicato a Hiroshima, uno di quegli argomenti messi nel dimenticatoio –  a scuola mostro ai bambini il bellissimo film di Kurosawa RAPSODIA D’AGOSTO per parlarne – .

Qui la musica è fatta di suoni sottili e tumulti che arrivano dal profondo, ma anche sirene d’allarme, paesaggi spettrali. Quando la cosiddetta dodecafonia ha un senso. Un ascolto inquietante, sicuramente, ma la musica è anche evocazione della disarmonia  e del disordine che ci abita.

Buona Pasqua.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...