I libri di Nino Iacovella

Poesia
Portarsi avanti con gli addii – Francesco Tomada
(Libro che conferma una mia convinzione: la poesia è un linguaggio originario e universale.
Poesia allo stato puro: l’esatta riproduzione, attraverso l’uso della parola, del sentire umano).

Macello – Ivano Ferrari
(Libro irripetibile‎ e di culto della poesia italiana che attinge direttamente ad alcune esperienze estreme della vita. Il poeta “narra” del lavoro in un mattatoio. La toccante e cruda condizione esistenziale delle bestie. Pagine e pagine di morte addomesticata che, per opposizione, ci riporta ad attaccarci ancora di più alla vita).

Umana gloria – Mario Benedetti
(Libro che poche volte scende di tono o si arrampica con il mestiere della retorica. Benedetti qui, ispiratissimo, narra la solitudine e le origini in una terra povera in maniera limpida)

Residenze invernali – Antonella Anedda
(La sezione eponima di questo libro rimane una delle prove più riuscite della forma poematica della poesia del dire)

Giornata – Sebastiano  Aglieco
Libro  dove materia del vissuto e lingua si intrecciano in un complesso gioco di incastri temporali – del ricordo e dell’esilio – in maniera esemplare)

La scatola di chiodi – Corrado Bagnoli
(Libro che mi fece conoscere la poesia di Bagnoli; limpida e raffinata nel dettare luoghi e momenti di un vissuto ‎che non ha timore di mostrarsi)

Cielo privato –  Luigi Cannillo
(Libro di rara intensità. Cannillo è tra quei pochi poeti rimasti a fare un uso appropriato e “classico” della metafora. Non perde mai il controllo del senso di ogni singola poesia, pur mirando retoricamente in alto)

Abse – Anna Maria Farabbi
(Poeta fuori dal mainstream: il suo verso sembra forgiato da una passione viscerale verso la poesia come lingua arcaica e salvifica)

Mandate a dire all’imperatore – Pierluigi Cappello
(Libro che conferma la presenza della migliore poesia attuale nell’area del nordest)

La ricerca della felicità – Michel Houellebecq
(Libro rivelatore che ci restituisce un autore fuori dal cliché del romanziere provocatore; qui si parla della sua poesia).

Io e Lucia, Marilena Ingranata

Romanzi e Saggistica:
La strada – Cormac McCarty
Il sogno di mia madre – Alice Munro
Principianti – Raymond Carver
Le correzioni – Jonathan Franzen
Lo stato delle cose – Richard Ford
Il tempo materiale – Giorgio Vasta

Saggi biografici o narrativa epistolare
Open – Andre Agassi
Lettere dal mondo offeso – Christian Tito

Saggistica sulla scrittura
L’invenzione della po‎esia – Luis Borges
Il mestiere di scrivere – Raymond Carver

 

Annunci

5 Replies to “I libri di Nino Iacovella”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...