Rossella Renzi su INFANZIA RESA

L’energia che attraversa il libro, con una straordinaria tensione che non ha momenti di cedimento, sta nella convinzione dell’autore che «non può esistere poesia senza tensione etica», e che «alla poesia serve anche il battesimo dell’esperienza forte, che non è da intendere come esperienza estrema». Per questo – spiega Sebastiano Aglieco rispondendo alle Otto domande poste a conclusione del libro – «Chi scrive, oggi, deve trovare in se stesso il luogo più duro e doloroso per scrivere».

Rossella Renzi scrive questo bellissimo testo su INFANZIA RESA. La ringrazio di cuore.

QUI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...