3 poesie per Pierluigi Cappello

Ida Vallerugo: E volevo un canto

A Pierluigi Cappello

Questo poeta

che dalla sua terra, la più lontana provincia dell’impero,
manda a dire all’imperatore

ma qui si vive, ma qui si muore

è il mio fratellastro, questo poeta
figli noi di donna trascurata. E da lui si ferma e riprende
i colori, e me visita fra lunghe assenze.

Mi getto anch’io in questa neve
d’anni che non cede, a fare la crista, le braccia aperte a una
luna
selvatica che solo ombre scopre di me

in questa notte di novembre.
Ma forse, come l’imperatore, è gli inutili che teme.
E solo una nota mi cede per te, spiga, dolore.

E volevo un canto.

Da Stanza di confine, Crocetti 2013

 

*

Stefano Strazzabosco: Spitfire Mark

a Pierluigi Cappello, i. m.

Ho toccato con mano la tua morte:
era una cassa chiara
nella tua stanza aperta, senza porte

i gigli bianchi sopra il legno grezzo
somigliavano a te
come l’intero che assomiglia a un pezzo
o la corona al re

la tua casa era piena
di nessuno e di niente
c’era un sacco di gente
che si muoveva appena

Ho sfiorato la bara
con le dita tremanti
quando i quattro necrofori
si sono fatti avanti

Poi sono entrato nella stanza dove
tenevi i modellini
dei biplani e dei caccia
delle guerre mondiali

dove avevi le ali
proprio come i bambini

e ho sentito la faccia
che cadeva nel petto
come un sacco su un letto

Più tardi siamo andati in un bar
e tenevamo gli occhi bassi
quasi ci vergognassimo
d’essere ancora qua

mentre ti alzavi in volo
col tuo Spitfire Mark

 

*

Claudio Grisancich: L’ultimo omo

L’ultimo omo
Che stava
Tra la gente
Senza gnente
Vòler gnente
Pretender
Solo come
‘Na iozza
Trasparente
De aqua
Sospesa a
Gnente
Sazio
De un queto
Rider che tuti
Ne capiva
……………….
Pierluigi
Cappello

L’ultimo uomo / che stava / tra la gente / senza niente / volere niente /pretendere / solo come / una goccia / trasparente / d’acqua / sospesa a niente / sazio / di un pacato / sorriso che tutti / ci capiva /………../Pierluigi / Cappello

Annunci

3 Comments

  1. Caro Roberto, ci tengo a dire che é un omaggio del tutto disinteressato da parte di persone che lo hanno conosciuto meglio di me. Forse potránno sembrare eccessivi tutti questi omaggi, ma io credo che andrebbero fatti tutte le volte che muore un poeta. Grazie

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...