dal cellulare

un’opera d’arte é veramente infinita perché il suo senso muta col passare e mutare del nostro tempo interiore. per questo dico che il compito della critica non é quello di giudicare ma di testimoniare. inoltre l’opera non deve piegarsi in se stessa ma rilucere, tutte le volte che viene rivelata, illuminata da ogni nuovo sguardo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...