Segnalazioni: Aurelio Valesi

Segnalo l’ultimo numero del quadrimestrale LA RIVIERA LIGURE, Settembre-Dicembre 2015, tutto dedicato all’opera di Aurelio Valesi.
Ricordano il poeta, Marco Ercolani, Pino Boero, Carlo Romano, Francesco De Nicola,  Rosa Elisa Giangoia, Massimo Morasso, Lucetta Frisa, Carla Ida Salviati,  con una piccola antologia di versi inediti.

 

Di quel che resta dell’incendio umano
è fatta la mia vita: veditore
dell’operare altrui colgo la rosa
miracolata dalle distruzioni
(1957)

*

Un inquieto sconoscere ti guida
dentro il moto vitale e oscuramente
lungo i muri ti porta, t’allontana
dalle uscite che danno sull’azzurro:
verso i più bui angoli t’avvia
dove durano i ragni non veduti.
(1957)

*

Il gattino in me crede e in me confida,
e forse ben valeva essere vivi
per non essere da meno in quest’amore.
(1965)

*
Bersaglio

Chi mi può più colpire? Tanto è piena
di fori la mia vita: tanti sono
i colpi giunti a segno. Non c’è spazio
per altre pieghe, miei diletti arcieri.
(1974)

In questo scacco continuo, prolungato da Valesi nei giorni della vita e nei libri dell’esistenza, c’è sempre un filo sottile di compiacimento, una forma “elegante” di masochismo dell’essere, che non lo lascerà fino agli ultimi giorni di vita, trasformandosi in una “maniera” del tutto personale.  (Marco Ercolani)

Il panico che prende al ricordare
quelli che non son più ch’eran vivi
è un po’ la tua agonia non accaduta:
un presentirla, un segno anticipato.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...