Un fiore di torchio per Luigi Cannone

11999559_167785590227973_304216028146423384_o

Nella semplicità della nominazione, che è il risultato di un lungo lavoro sullo sguardo e sul silenzio che il poeta ha lentamente sperimentato, rimane il compito della poesia: essa riproduce l’antinomicità del reale, non fa sconti, è tensione e dramma; ma proprio come quella realtà, la poesia è anche composizione e unità della molteplicità. Essa resta tra le cose come una di loro e, come una di loro, è in grado di sentirsi anche tutte le altre, quasi in modo sfrontato, non affermando altro che la vita, quelle poche manciate di terra dentro cui facciamo l’esperienza del limite e del desiderio del suo superamento e che sono il paese vero che la vita ci ha regalato.

dalla presentazione di Corrado Bagnoli

*
Sto per manciate di terra

A queste scale corrose,

gli occhi bene aperti

e ignorando, sì ignorando la morte.

Per questo sono,

Attaccato ad un barlume che intuisco

e che accade qui intorno in polvere e parole.

Per questo torno in mezzo a tanto rumore

e per sapermi eterno.

 

ALLEGATI

cataloghetto mostra_scotti

invito mostre fiori_scotti

libretto poesie_Cannone

 

Annunci

One thought on “Un fiore di torchio per Luigi Cannone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...