La scatola sonora 12

Forse è la pagina più memorabile di Purcell, un compositore che ha vissuto pochissimo ma che, nella sua breve carriera, ci ha lasciato pagine fra le più belle di un barocco a parte, quello inglese. Questo è il lamento di Didone, una pagina che è difficile definire perché, come tutte le cose più grandi, supera il suo stesso secolo e si propone come riflessione universale sul dolore. Risentirla tutte le volte, soprattutto in questa interpretazione di   Jessye Norman, è davvero un’esperienza che colpisce nel profondo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...