La scatola sonora 6

Grandissima pagina di Handel, una delle più alte di tutto il secondo barocco. Erano arie d’opera costruite entro canoni di genere fissi, che il pubblico sapeva riconoscere. Eppure, dentro questo schema drammaturgico, i grandi compositori sapevano cogliere le minime sfumature affettive, creando effetti fuori dal tempo; situazioni meditative, valide per tutti i tempi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...