UN ANNO DOPO

A un anno di distanza dalla pubblicazione del mio libro COMPITU RE VIVI, desidero ringraziare le persone che l’hanno recensito, premiato, invitato ad eventi.
Innanzitutto Maurizio Casagrande che l’ha prefatto e l’editore, Marco Munaro, che l’ha voluto pubblicare.

Gli amici che mi hanno invitato a leggerlo:

Luigi Cannillo, L’ALBERO DELLA POESIA E DELLA FILOSOFIA, Senago, ottobre 2014
Mauro Ferrari, XVII BIENNALE DI POESIA, Alessandria, Settembre 2014
Paolo Donini, LE ULTIME PAROLE, UNA MOSTRA SUL TEMA DELLA PREGHIERA, con una installazione e un video presso la pieve di Pratolino e un evento teatrale presso le Gallerie Civiche di Palazzo Ducale di Pavullo nel Frignano, agosto/settembre 2014 (Il soffio oltre le parole, piccola liturgia su qualcosa d’amore, di e con Roberto De Sarno). Un gruppo di testi tratti dalal sezione “Stati”, sono presenti nel catalogo della mostra.
Carmelo Pistillo, ETNIKA, Boccascena del teatro Litta, Milano, marzo 2014
Marco Munaro, ROVIGO IN POESIA, marzo 2014
Luigi Cannillo e a Adam Vaccaro, MILANOCOSA, giugno 2014
Mauro Ferrari, BIENNALE DI ALESSANDRIA, Castello di Piovera giugno 2014
Diana Battagia e Antonio Voltolini per la lettura su RADIO HINTERLAND
Paolo Pistoletti per la sua lettura su RADIO HINTERLAND

Qualche testo tratto dal libro è presente nel volume L’ITALIA A PEZZI, antologia dei poeti italiano in dialetto, Argo 2014, e nel volume DIA’ LOGOI, poesie di autori vari su disegni di Giuseppe Alletto, CFR 2014

Ringrazio gli amici che l’hanno recensito in rete:

Christian Tito, su COMPITU RE VIVI
Nino Iacovella, su COMPITU RE VIVI
Giorgio Morale, su LA POESIA E LO SPIRITO
Mario Fresa, su FARAPOESIA
Nadia Agustoni, sul blog di Luigia Sorrentino
Rosa Salvia, su POESIA 2.0
Carla Bariffi, su LA SOLDANELLA
Vincenzo Di Maro, su ESTRO-VERSI
Nicola Vacca, su SATISFICTION
Antonio Devicienti, su CARTE SENSIBILI
Corrado Bagnoli, su COMPITU RE VIVI
Rita Pacilio, su ELLISSE
GianRuggero Manzoni su COMPITU RE VIVI
Maurizio Casagrande su PERIFERIE
Mauro Germani su MARGO

Recensioni su rivista:

Maurizio Casagrande in PERIFERIE, 68/69 2014
Luca Ariano in annuario puntoacapo 2014
Massimiliano Magnano in NOTABILIS, maggio/giugno 2014
Massimiliano Magnano in QUILIBRI, luglio agosto 2014

Un grazie particolare alla giuria dei premi Salvo Basso e Luciana Notari
Un grazie affettuoso a Filippo Seminara che non so quante copie del libro ha comprato per la sua associazione.

Un grazie ai lettori, amici ed estranei che hanno letto, mi hanno scritto in privato o commentato su facebook

Annunci

5 thoughts on “UN ANNO DOPO

  1. Complimenti Sebastiano!
    è giusto ricordare ciò che si rivela col tempo gratiificante e insostituibile
    l’affinità con le persone che condividono bellezza e poesia, amicizia e passione.
    io sono fiera di far parte del gruppo di lettura, ne approfitto per dirtelo ora, perchè è la prima volta in vita mia che mi sento soddisfatta scrivendo per gli altri, perchè sento la stima reciproca, il rispetto, l’amicizia, che altrove non ho conosciuto.

    grazie Sebastiano, per questo dono grande che ci fai,
    e ben vengano i prossimi tuoi scritti!:-)
    c.

    Mi piace

  2. ciao Carla, grazie delle parole. Quando parlavo della setta dei poeti estinti, espressione che non piace quasi a nessuno, intendevo proprio la capacità di stare “vicini”, perché la vicinanza non vuol dire azzerare le diversità ma trasformarle in occasione di approfondimento schietto e sincero. Lo so che non pane che tutti possano mangiare, anche io a volte fatico, ma non vedo altra strada. L’alternativa è sotto gli occhi di tutti: ritirarsi, in splendido isolamento, dentro la propria solitudine; stare al gioco dell’ambiente dei poeti: spesso piccoli dispetti, un po’ di sana ipocrisia, molto non detto, molto giovanilismo, molto narcisismo. Sono ancora più drastico: credo che la poesia vada diffusa a mano, in forma di ciclostilato, di piccoli libri donati per vero amore, vera passione; privatamente, fra pochi, per necessità; senza proclami, strombazzamenti inutili a un microfono con un po’ di musichetta, pseudo poetiche o manifesti sbandierati sulle pagine di riviste coi paraocchi. E un nome lo potrei fare ma, per carità di Dio, non lo faccio. Seb

    Mi piace

  3. Mi consolano queste tue parole, Sebastiano. “Compitu re vivi” è il tuo bellissimo libro, il tuo blog e la tua generosa proposta di creare il gruppo di lettura condivisa. Grazie per la tua generosità.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...