Requiem

Questa storia degli sbarchi è scandalosa.
Ne viene un senso di immensa impotenza.
Una vergogna per l’intera Europa, che ci chiede conto dei debiti ma che se ne sbatte della vita della povera gente.
Niente cambierà finché qualcuno non andrà a lisciare il pelo a qualche pontente che occupa quelle poltrone…
Potrebbe essere una buona battaglia dei Grillini.
Dedico questa canzone, la più struggente di Vinicio Capossela.

Annunci

One thought on “Requiem

  1. A livello europeo l’Italia è una mezza cartuccia e non se la fila nessuno . Se al suo posto vi fosse stata -per dire – la Francia , si sarebbe già mossa tutta Europa . Ora con il semestre europeo si tratta di perorare la costituzione di campi profughi sulle coste africane – finanziato da tutti – che gestisca razionalmente e a proprie spese l’afflusso nel continente di questi disperati fratelli nostri , eliminando oltretutto radicalmente la piaga degli scafisti e dei morti in mare . C’è poi – decisiva – una politica comunitaria che intervenga all’origine , nei Paesi da cui le persone fuggono ; un contraccettivo umanitario ai micidiali interessi economici che non consentono alcun cambiamento e perpetuano egoismi di casta e conseguenti barbarie . Ma oltre all’Europa , tutti i Potenti del mondo dovrebbero far sentire la loro voce , mobilitandosi non solo a parole ; con tutto il loro peso politico !
    leopoldo attolico –

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...