Francesco Piselli su “Casa di vetro”, di Corrado Bagnoli

Carissimo Professore,

23622670_corrado-bagnoli-casa-di-vetro-prefazione-di-davide-rondoni-7mi sono tenuto un poco il romanzo metrico “Casa di Vetro”, che non si può leggere corsivamente, e continua a chiedere più di un ritorno. È il poema di Pierantonio Verga, personaggio storico; “testa greca” e “cuore di bronzo” lo designano psicologicamente molto bene, mentre lo proiettano sul fondale omerico, come si addice alle avventure, prova iniziatica per prova iniziatica, di questo ingegno versatile e solido. Ne sono molto convinto, come di una poesia che, assolutamente lungi dal corrente vago postermetico, si occupa di cose, fatti, persone, fa entrare in scena caratteri e gesti bene incisi. La prosodia serrata, estesa lungamente da punto fermo a punto fermo, sta nello spirito della nostra lingua pur con quel tanto di severo e favoloso che viene dal suo incedere inarrestabile. La spiritualità costante di tanto in tanto evoca voci milanesi, o brianzole, non so. Fatto sta che sono schiusure di concreta vita. Soprattutto evoca fede, e tenerezza.
Alcuni nomi ben riconoscibili mantengono costante l’aderenza esistenziale: ho con piacere tutto mio trovato il bravo Benedetti. Per fare della teoria poetica: tanto si richiede a ciò che deve durare, scolpire nomi e persone come fa Orazio, monumentum aere perennius. Mi riferisco all’incipit della seconda strofa a pagina 105. Allargando, non troppo per non finire nel generico, di certo la memoria qui domina, eidetica però ed animata dagli episodi e dalle novità di pagina in pagina.
Sono contento per la nostra letteratura. Davide Rondoni ha capito ed ha espresso molto bene: anche a lui i miei complimenti, non meno che all’eroe Pierantonio.

Un carissimo saluto ammirato. Francesco Piselli.

***

Francesco Piselli si è laureato in filosofia e chimica e è stato docente di Storia della scienza e di Estetica presso l’università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, è traduttore in Italia delle opere di estetica di Baumgartner e Mallarmé, nonché autore di numerosi saggi, tra i quali qui ricordiamo:

Un coup de dés, di Stéphane Mallarmé, Sardini, 2013
Testi poetici Sardini, 2013
Nuovi scritti di estetica. La rosa e l’alloro Sardini, 2013
Viaggio alle isole Sardini 2011
Interpretazioni di Mallarmé e Poe , TempoLungo
Mundus poetarum nuovo,Vita e Pensiero 1996
Scenari di estetica e cosmologia, Vita e Pensiero 1995
Suono lontano. Nuove pagine di estetica, Vita e Pensiero 1994
Mundus poetarum. Scritti di estetica Vita e Pensiero 1993
Mallarmé e l’estetica, Mursia,

Annunci

2 Replies to “Francesco Piselli su “Casa di vetro”, di Corrado Bagnoli”

  1. grazie al mio professore: le sue lezioni di estetica all’Università Cattolica sono state straordinarie e importantissime per la mia formazione. Ho avuto la fortuna di incontrarlo nuovamente dopo molti anni e sono davvero felice che abbia così benevolmente e profondamente letto il mio libro, grazie a Sebastiano come sempre per l’ospitalità.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...